Utenti di windows 11 in rivolta: la sorprendente novità su OneDrive che sta facendo discutere!

Utenti di windows 11 in rivolta: la sorprendente novità su OneDrive che sta facendo discutere!
OneDrive

Windows 11 presenta un’ampia gamma di annunci e prompt, che spaziano dalla pubblicità di applicazioni di terze parti agli inviti ad utilizzare i servizi offerti da Microsoft. La questione che si pone è se un prompt su un sistema operativo Microsoft per un prodotto Microsoft sia da considerarsi una semplice pubblicità o un suggerimento per migliorare l’esperienza di utilizzo. Nonostante questa discussione, alcuni utenti si sono comunque mostrati infastiditi da questa nuova funzionalità introdotta da Microsoft.

Inoltre, la procedura per chiudere completamente OneDrive su Windows 11 può essere considerata nascosta o confusa. Per poter uscire dall’applicazione, è necessario selezionare l’opzione “Pausa sincronizzazione” e solo successivamente sarà possibile chiudere completamente l’app. Nel caso si voglia mantenere OneDrive aperto ma metterlo in pausa a causa di una connessione internet limitata o per liberare risorse di sistema, è possibile semplicemente scegliere di mettere in pausa la sincronizzazione.

Tuttavia, l’11 novembre Microsoft ha fatto marcia indietro sulla sua decisione di mostrare un prompt quando si tenta di chiudere OneDrive. La società ha dichiarato che dal 1° all’8 novembre un piccolo gruppo di utenti di OneDrive si è trovato di fronte a una finestra di dialogo che chiedeva il motivo per cui avevano scelto di chiudere l’applicazione. Secondo Microsoft, questo tipo di feedback degli utenti contribuisce a migliorare la qualità dei loro prodotti.

Microsoft ha introdotto una nuova funzionalità su Windows 11 che ha suscitato disappunto tra gli utenti. Il prompt che appare quando si tenta di chiudere l’applicazione OneDrive richiede agli utenti di specificare il motivo della chiusura e offre diverse opzioni per giustificare questa decisione. Nonostante la società abbia fatto marcia indietro sulla visualizzazione di tale prompt, la discussione sulla natura intrusiva di queste richieste rimane aperta.

Windows 11, il sistema operativo più recente di Microsoft, ha introdotto diverse novità che hanno suscitato dibattiti tra gli utenti. Una delle funzionalità che ha generato particolare discussione riguarda la presenza di numerosi annunci e prompt all’interno del sistema. Questi spaziano dalla pubblicità di applicazioni di terze parti agli inviti ad utilizzare servizi Microsoft, sollevando interrogativi sulla distinzione tra pubblicità e suggerimenti volti a migliorare l’esperienza utente.

Alcuni utenti hanno espresso frustrazione per questa caratteristica, percepita come intrusiva e non richiesta. La questione si complica considerando la procedura per chiudere OneDrive in Windows 11, ritenuta da molti nascosta o confusa. Per uscire dall’app, è necessario prima selezionare “Pausa sincronizzazione” e solo dopo sarà possibile chiuderla completamente. Questo passaggio può essere utile se l’utente desidera mantenere OneDrive aperto ma metterlo in pausa, per esempio a causa di una connessione internet limitata o per liberare risorse del sistema.

La situazione si è ulteriormente evoluta l’11 novembre, quando Microsoft ha annunciato una marcia indietro riguardo al prompt che appariva tentando di chiudere OneDrive. Dal 1° all’8 novembre, un piccolo gruppo di utenti ha riscontrato una finestra di dialogo chiedendo la motivazione della chiusura dell’applicazione. Questa mossa, spiegata da Microsoft come un tentativo di raccogliere feedback per migliorare i propri prodotti, ha sollevato ulteriori questioni sull’invasività di tali richieste.