Tiangong investe sui giovani: i più giovani astronauti cinesi di sempre in orbita per una missione speciale!

Tiangong investe sui giovani: i più giovani astronauti cinesi di sempre in orbita per una missione speciale!
giovani astronauti cinesi

La Cina ha fatto un passo ulteriore nel suo cammino verso il dominio spaziale inviando la sua più giovane e audace squadra di astronauti alla stazione spaziale Tiangong. Vent’anni dopo che il primo astronauta cinese ha varcato la soglia dell’universo, la Cina si è affermata come una potenza spaziale emergente, in linea con la sua crescente influenza economica, politica e militare sulla Terra.

Lo scorso giovedì, una navicella spaziale Shenzhou-17 ha preso il volo dal Centro di Lancio di Satelliti di Jiuquan, situato nel cuore del deserto del Gobi, portando con sé una squadra di tre astronauti destinati a trascorrere sei mesi a bordo della stazione spaziale Tiangong. Questo gruppo, con un’età media di 38 anni, rappresenta la squadra di astronauti più giovane mai inviata nello spazio dalla Cina. Tra le loro imprese, dovranno riparare i danni causati ai pannelli solari dalla piaga dei detriti spaziali. Sarà la prima volta che gli astronauti cinesi svolgeranno lavori di manutenzione all’esterno della stazione spaziale.

Questa è la sesta missione con equipaggio che la Cina invia alla sua stazione spaziale nel corso del 2021. La nuova squadra sostituirà gli astronauti della missione Shenzhou-16, che hanno occupato la stazione dal mese di maggio. Prima della partenza, l’equipaggio è stato accolto da una grande festa di addio, con gli astronauti che salutavano la folla mentre una banda suonava melodie patriottiche.

Il lancio di questa missione assume un significato particolare, poiché avviene poco dopo il ventesimo anniversario del viaggio storico di Yang Liwei nello spazio. Commentando l’evento, Yang ha sottolineato i rapidi progressi e i successi straordinari ottenuti dalla Cina nell’esplorazione spaziale negli ultimi 20 anni.

La stazione spaziale cinese, conosciuta come Tiangong, che significa “palazzo celestiale”, è stata completata lo scorso anno ed è una delle due stazioni attualmente in orbita. Si prevede che diventerà l’unica stazione spaziale quando la Stazione Spaziale Internazionale, guidata dalla NASA, verrà ritirata nel 2030. La Cina ha inoltre in programma di espandere la Tiangong, aggiungendo tre nuovi moduli per ospitare un maggior numero di astronauti contemporaneamente.

Yang Liwei ha espresso grande entusiasmo nel vedere una nuova generazione di astronauti cinesi prendere il suo posto. Ha sottolineato che rappresentano la forza e la speranza per il futuro del settore aerospaziale cinese. Due degli astronauti di Shenzhou-17, Tang Shengjie e Jiang Xinlin, sono relativamente nuovi nel programma spaziale, essendosi uniti solo poco più di tre anni fa. Sono guidati da Tang Hongbo, un ex pilota di caccia e veterano dell’esplorazione spaziale.

Il ruolo della Cina nello spazio è cambiato notevolmente, soprattutto dopo l’esclusione degli astronauti cinesi dalla Stazione Spaziale Internazionale. Ciò ha spinto la Cina a sviluppare la propria stazione spaziale e ad aprire le porte alla collaborazione con partner internazionali. Mentre gli Stati Uniti hanno mantenuto per anni una posizione dominante nello spazio, le crescenti capacità spaziali della Cina hanno iniziato a minacciare questa supremazia.