Robin Williams, il dietro le quinte di Mrs. Doubtfire: cosa nasconde il regista?

Robin Williams, il dietro le quinte di Mrs. Doubtfire: cosa nasconde il regista?
Mrs. Doubtfire

È passato un bel po’ di tempo, ben trent’anni, da quando Robin Williams ha rapito il pubblico con la sua interpretazione di Daniel Hillard in “Mrs. Doubtfire”. Nel film del 1993, Williams dà vita a un padre di famiglia che, dopo essersi separato dalla moglie, si trasforma in una perfetta signora delle pulizie di nome Mrs. Doubtfire per restare vicino ai suoi tre figli. Questo film è diventato un classico e ha incassato oltre 441 milioni di dollari, conquistando il cuore di molte generazioni.

Ma quello che accadeva dietro le quinte è un segreto che solo ora viene svelato. Chris Columbus, il regista di questa commedia cult, ha recentemente rivelato in un’intervista a Business Insider un dettaglio stupefacente: il girato totale di “Mrs. Doubtfire” ammonta a ben 610.000 metri di pellicola. Durante le riprese, Robin Williams improvvisava così tanto che quattro telecamere erano incaricate di seguirlo costantemente.

Columbus ha spiegato: “Nessuno di noi sapeva cosa avrebbe detto una volta iniziato, quindi volevo che la telecamera inquadrasse gli altri attori per catturare le loro reazioni. Per Pierce Brosnan e Sally Field è stato piuttosto difficile non uscire dal personaggio”. Le doti comiche straordinarie di Williams erano ben note, ma sul set di “Mrs. Doubtfire” sembrava essere particolarmente ispirato.

Il regista ha condiviso: “All’inizio mi ha detto: ‘Ehi boss, mi piace lavorare così, e, se per te va bene, faremo tre o quattro riprese basate sulla sceneggiatura e poi giochiamo’. Intendeva dire che voleva improvvisare. Ed è esattamente così che abbiamo girato ogni scena. Avremmo registrato quello che era scritto nel copione e poi Robin sarebbe andato oltre. Ed era davvero qualcosa di straordinario da vedere”.

Il risultato di queste improvvisazioni è un’enorme quantità di scene extra in cui Robin Williams è protagonista, materiale prezioso che il pubblico non ha mai visto. Questa straordinaria raccolta di filmati ha ispirato Chris Columbus a pianificare la realizzazione di un documentario che esplorerà il processo creativo e artistico di Robin Williams. Columbus ha dichiarato: “Ci sono circa 972 scatole di filmati di ‘Mrs. Doubtfire’ – filmati utilizzati nel film, scene tagliate e filmati dietro le quinte – in un magazzino da qualche parte. Vogliamo assolutamente mostrare il processo artistico di Robin. C’è qualcosa di speciale e magico nel modo in cui faceva il suo lavoro, e penso che sarebbe divertente approfondirlo”.

Purtroppo, il progetto per un sequel di “Mrs. Doubtfire” era stato discusso tra Williams e Columbus, ma la tragica scomparsa dell’attore nel 2014 ha fatto naufragare definitivamente l’idea. Chi altro avrebbe potuto interpretare il personaggio di Euphegenia Doubtfire se non Robin Williams?

Il dietro le quinte di “Mrs. Doubtfire” nasconde un tesoro di materiale inedito e improvvisazioni del genio comico Robin Williams, che il regista Chris Columbus intende condividere con il pubblico attraverso un futuro documentario. Questo progetto promette di rivelare il lato creativo straordinario di Williams e di offrire una nuova prospettiva su uno dei film più amati di sempre.