Ritorno al passato: Xbox potrebbe riportare in vita i classici giochi d’avventura!

Ritorno al passato: Xbox potrebbe riportare in vita i classici giochi d’avventura!
Activision Blizzard

Nel mese di gennaio del 2022, il mondo della tecnologia è stato scosso da una notizia che ha fatto tremare le fondamenta: Microsoft ha annunciato l’acquisizione di Activision Blizzard. Questo epocale accordo ha incontrato numerose difficoltà lungo il suo cammino, ma quasi due anni dopo, ha finalmente ottenuto l’approvazione da parte dei regolatori. I fedeli abbonati di Xbox Game Pass hanno accolto questa notizia con entusiasmo sfrenato, ma dovranno ancora attendere un po’ prima di poter goderne appieno.

Una volta conclusa l’acquisizione, è cominciato il processo di integrazione. Phil Spencer, il geniale capo della divisione Xbox, ha rivelato dettagli sul futuro di Xbox e ha sottolineato quanto il processo di integrazione sia stato lungo e complicato, a causa delle lungaggini burocratiche.

Uno dei punti di forza di questo accordo era la possibilità di vedere i titoli di Activision Blizzard su Game Pass. Tuttavia, Spencer ha dato una notizia che ha deluso molti fan: nonostante le sue speranze di vederli presto disponibili sul servizio, i giochi come i celebri capitoli della serie “Call of Duty” probabilmente non arriveranno prima del 2024.

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, l’accesso a questi giochi sarebbe stato un enorme incentivo per incrementare le vendite delle console Xbox e gli abbonamenti a Game Pass. Il catalogo di Activision Blizzard è infatti ricco non solo di titoli come “Call of Duty”, “World of Warcraft”, “Diablo”, “Candy Crush” e “Overwatch”, ma anche di vecchi classici. Spencer ha citato ad esempio le avventure storiche come “Zork” di Infocom e la serie “King’s Quest” di Sierra.

Non solo, Microsoft ha in serbo grandi piani per espandere la propria presenza nel mondo dei giochi per smartphone. Spencer ha sottolineato l’importanza di essere presenti sulla piattaforma su cui la maggior parte delle persone gioca. Grazie all’acquisizione di Activision Blizzard, Microsoft avrà accesso a giochi per dispositivi mobili di grande successo come “Candy Crush” e “Call of Duty”.

Tuttavia, va precisato che ciò non significa che tutte le loro serie diventeranno esclusivamente giochi per smartphone o che saranno tutti free-to-play. Inoltre, Microsoft ha espresso il desiderio di creare un unico negozio Xbox disponibile anche su dispositivi mobili, rafforzando ulteriormente la propria presenza in questo segmento di mercato.

Intanto, fonti interne rivelano che Microsoft sta esplorando nuovi orizzonti, soprattutto nel campo della realtà virtuale (VR). Con l’acquisizione di Activision Blizzard, l’azienda ha ora a disposizione talenti e risorse ancora più ampie.

Gli analisti ipotizzano che potremmo presto assistere a una fusione tra Xbox e alcuni dei giochi più iconici di Activision Blizzard in un formato VR. Questo non solo rivoluzionerebbe l’esperienza di gioco per gli utenti, ma posizionerebbe Microsoft come indiscussa leader nel mercato in rapida crescita della VR, unendo innovazione e tradizione in un mix esplosivo.