Oltre l’immaginazione: LG presenta le TV OLED con processore α11 AI

Oltre l’immaginazione: LG presenta le TV OLED con processore α11 AI
TV OLED LG

LG, il conglomerato specializzato in elettronica di consumo, è in procinto di introdurre sul mercato la sua nuova gamma di televisori OLED nel 2024. La collezione include le serie M4, G4, C4 e B4, e si prefigge di migliorare l’esperienza di visione domestica. Sebbene non introducano innovazioni dirompenti nella tecnologia dei pannelli, tali modelli vedono miglioramenti notevoli nelle prestazioni, in particolare attraverso l’introduzione di processori avanzati che sfruttano l’Intelligenza Artificiale (IA).

Il modello G4, che rappresenta l’apice della gamma, si differenzia per l’incremento della luminosità, offrendo un valore di picco del 150% superiore rispetto alla serie B4. L’aumento di luminosità è particolarmente evidente in dettagli minori della superficie visiva, che rappresentano fino al 3% dell’intero schermo.

Il processore α11 AI 4K costituisce il cuore tecnologico delle serie G4 e M4, distinguendosi per le sue capacità elevate rispetto al predecessore α9 AI. Tale processore presenta notevoli avanzamenti nel calcolo, nella grafica e specialmente nella potenza di elaborazione delle reti neurali per le funzioni di IA. Tra le innovazioni spicca la funzione AI Directors Processing, che consente di processare le immagini conservando l’intento creativo originale del regista, basandosi su principi della fotografia cinematografica. Inoltre, la tecnologia AI Super Resolution è applicabile a tutte le sorgenti, inclusi i contenuti protetti da copyright, garantendo così una qualità visiva estremamente accurata e naturale.

Dal punto di vista audio, l’adozione del processore α11 AI consente significative evoluzioni. La funzione AI Voice Remastering, sfruttando il deep learning, isola e tratta i dialoghi per aumentarne chiarezza e intelligibilità. La funzione di virtualizzazione AI Surround Sound è stata migliorata, estendendo la configurazione da 9.1.2 a 11.1.2 canali, risultando in un’esperienza sonora più immersiva e tridimensionale.

La serie M4 introduce una novità nel panorama dei televisori wireless, caratterizzata da un box esterno per le connessioni che si lega allo schermo mediante una trasmissione senza cavi. Questa tecnologia consente trasferimenti di audio e video in tempo reale e con bassa latenza. Inoltre, i modelli M4 adottano la tecnologia Brightness Booster Max per risultati visivi migliorati in termini di luminosità e dettaglio.

Per quanto riguarda il design, la serie G4 mantiene la sua estetica “gallery design”, proponendo un nuovo piedistallo come alternativa all’installazione a muro. La serie C4, pur senza eguagliare le prestazioni dei modelli di punta, presenta miglioramenti rilevanti rispetto al precedente C3, grazie all’impiego della tecnologia Brightness Booster.

M4, G4 e C4 dispongono di quattro porte HDMI 2.1, con supporto per AMD FreeSync Premium, NVIDIA G-Sync e una frequenza di refresh variabile fino a 144 Hz. La serie B4, posizionandosi come opzione base OLED di LG, è dotata del processore α8 AI e ha una frequenza di refresh massima di 120 Hz.

La futura linea di televisori OLED di LG sarà compatibile con Dolby Vision e Dolby Atmos, e beneficerà di una politica di aggiornamenti del sistema operativo webOS previsti per cinque anni. I nuovi modelli entreranno in commercio nella primavera del 2024, con dettagli e prezzi che saranno annunciati in un secondo momento. Un’anteprima sarà presentata al CES di Las Vegas, promettendo agli entusiasti una nuova frontiera nell’esperienza di visione televisiva.