Il sottomarino che ha scosso il mondo: ecco cosa nasconde la Corea del Nord!

Il sottomarino che ha scosso il mondo: ecco cosa nasconde la Corea del Nord!
Sottomarino Corea

Un’esplosione di potenza e audacia ha scosso le acque internazionali: la Corea del Nord, con un annuncio che ha fatto tremare il mondo intero, ha comunicato di aver sviluppato un sottomarino dotato di capacità nucleare. Un’iniziativa che si inserisce nel contesto dei tentativi del paese asiatico di ampliare e potenziare la sua flotta navale, che sembra essere diventata una vera e propria ossessione per il regime.

L’affermazione, destinata a mandare brividi lungo le spalle dei leader mondiali, è stata rilasciata dall’agenzia di stampa statale KCNA, fedele voce del regime nordcoreano. Ma non è tutto: il leader supremo del paese, il temuto Kim Jong Un, ha voluto personalmente partecipare alla cerimonia di inaugurazione di questo mostro bellico, che ha avuto luogo presso i cantieri navali di Pongdae a Sinpo, una località situata sulla costa nord-orientale della Corea del Nord.

Quest’area è da tempo riconosciuta come il principale centro di sviluppo per i sottomarini nordcoreani, ma mai fino ad ora un’arma così spaventosa era stata presentata al mondo intero. Durante l’imponente evento, la folla in delirio ha assistito all’entrata in scena del sottomarino denominato “Hero Kim Kun-ok”, in onore di un ufficiale della marina degli anni ’40. Questo colosso delle acque, identificato dal numero 841, è ora ufficialmente parte delle Forze Navali nordcoreane, pronta a scatenare un inferno nucleare.

Non è un caso che l’inaugurazione di questo sottomarino sia avvenuta proprio in concomitanza con una data così significativa: il 75° anniversario della fondazione della Corea del Nord. Una dimostrazione di forza, un messaggio chiaro e inequivocabile di sfida a chiunque osi mettere in discussione il potere del regime. Durante la cerimonia, Kim Jong Un ha tenuto un discorso incendiario, in cui ha sottolineato l’importanza di questo sottomarino, definendolo come uno dei principali strumenti di offesa nucleare del paese.

Ma non è finita qui: il leader supremo ha elogiato apertamente l’obiettivo del Comitato Centrale del partito, che mira a una modernizzazione costante delle forze navali e all’introduzione di armi nucleari nel settore navale. La determinazione di Kim Jong Un è palpabile, quasi tangibile, e sembra non conoscere limiti. Il leader nordcoreano ha enfatizzato la necessità urgente di dotare la marina di armi atomiche, in un periodo storico in cui le tensioni internazionali sono alle stelle.

E tutto questo accade mentre il leader si appresta a un incontro di altissimo livello con il presidente russo, Vladimir Putin, a Vladivostok. Un appuntamento che si preannuncia come uno scontro di titani, dove i due leader discuteranno delle vendite di armi della Corea del Nord, che potrebbero supportare la Russia nel conflitto in Ucraina. Non è un mistero che Kim Jong Un abbia in serbo armi di distruzione di massa, e la presentazione di questo sottomarino potrebbe essere solo la punta di un iceberg pronto a trascinare il mondo nell’abisso della guerra. Non resta che attendere e tremare di fronte alla minaccia nordcoreana, che si fa sempre più incombente e pericolosa.