Hai un account Google? Questa notizia ti cambierà la vita!

Hai un account Google? Questa notizia ti cambierà la vita!
Google Photos

Il 1 dicembre prossimo si terrà l’inizio di una grande purga da parte di Google Photos e Gmail. Ma non dovete preoccuparvi troppo. Questa misura, che è stata avviata a partire da dicembre 2023, colpirà solo gli account completamente inattivi negli ultimi due anni.

Nel mese scorso di maggio, Google ha annunciato un importante cambiamento nella sua politica di gestione degli account inattivi. La decisione è stata netta: tutti gli account personali inattivi negli ultimi due anni verranno eliminati e tutti i contenuti ad essi associati, incluso Gmail e Google Photos, saranno cancellati.

La data limite è il prossimo 1 dicembre 2023, e per alcuni di voi potrebbe esserci motivo di preoccupazione per un possibile coinvolgimento. Ma non temete, vi spiegherò come conservare il vostro account e quali sono le scadenze.

Google ha iniziato ad inviare email di avviso riguardo all’eliminazione degli account inattivi a coloro che potrebbero essere interessati (e ai loro account di recupero associati, se presenti). Da quel momento, avete avuto la possibilità di “riattivare” tali account con una semplice azione: effettuare nuovamente l’accesso.

In realtà, è improbabile che ci siano problemi personali qui: la “purga” degli account è una misura di sicurezza che si applica solo agli account personali. Se negli ultimi due anni avete avuto qualche tipo di attività su questi account – come leggere una email, archiviare qualcosa su Google Drive, scaricare un’app da Google Play o anche effettuare una ricerca su Google mentre eravate loggati – i vostri contenuti rimarranno intatti.

Il problema della sicurezza degli account inattivi, come ha indicato Rith Kricheli nell’annuncio ufficiale, è che possono finire per essere compromessi. Ad esempio, potrebbe non essere stata attivata l’autenticazione a due fattori o le password utilizzate potrebbero essere diventate insicure.

Ma di solito i fruitori dei servizi di Google non devono preoccuparsi. È una buona idea fare una breve verifica per vedere se avete account Google inattivi che desiderate recuperare prima che avvenga questa purga.

Se non riuscite ad accedere a tali account, potete sempre utilizzare il processo di recupero dell’account Google, che di solito richiede un indirizzo email di recupero o un numero di telefono. Una volta fatto ciò, potete stare tranquilli, perché questa grande purga interesserà solo gli account completamente inattivi negli ultimi due anni.

La scadenza del 1 dicembre 2023 si avvicina rapidamente, ma per la maggior parte degli utenti, questa misura non rappresenta una minaccia concreta. Google ha lavorato duramente per informare gli utenti interessati e offrire loro l’opportunità di preservare i loro account e dati associati. La purga degli account inattivi mira principalmente a migliorare la sicurezza e a prevenire potenziali abusi o accessi non autorizzati.

Ricordate, però, di fare una veloce verifica dei vostri account Google per essere sicuri che nessun account importante rischi di essere eliminato. E se dovete recuperare un account inattivo, il processo di recupero di Google è lì per aiutarvi, garantendo che il vostro contenuto rimanga al sicuro. Quindi, state tranquilli e preparatevi a un nuovo inizio digitale.