Dall’Europa con amore: la Citroen e-c3 e l’ambizione elettrica di Stellantis

Dall’Europa con amore: la Citroen e-c3 e l’ambizione elettrica di Stellantis
Citroen e-C3

L’Europa si prepara ad accogliere una delle prime auto elettriche low-cost, la Citroen e-C3. Con un prezzo di partenza molto competitivo, anche escludendo gli incentivi, questa vettura è destinata a portare l’elettrico alla portata di molti. Prodotta nello stabilimento di Trnava in Slovacchia, la e-C3 è la promessa di Stellantis di unire sostenibilità ed economicità.

Un crossover in evoluzione

Lontana dall’aspetto della C3 attuale, la nuova elettrica sfoggia un design crossover squadrato e dimensioni che si attestano intorno ai 4 metri. Sebbene siano evidenti i legami con la Citroen C3 presentata in Brasile e India, l’auto incorporerà elementi di design della concept car Citroen Oli. Non mancano neanche paralleli con la nuova Fiat Panda, che trae ispirazione dalla concept car Fiat Centoventi.

Affidandosi all’architettura CMP, la e-C3 sarà equipaggiata con un propulsore elettrico di potenza variabile, che può raggiungere i 107 CV. L’alimentazione proviene da batterie fornite dalla società cinese Svolt, con capacità che variano tra 40 kWh e 50 kWh. Con un’autonomia che supera i 300 km, questa auto elettrica non solo è economica ma offre anche prestazioni degne di nota, rendendola ideale per gli spostamenti urbani.

Il futuro elettrico di stellantis

Stellantis non si ferma alla e-C3. L’anticipazione della nuova Fiat Panda elettrica dimostra l’ambizione del gruppo di dominare il mercato elettrico europeo low-cost. Con questi due modelli potenti e accessibili, Stellantis potrebbe facilmente affermarsi come leader del segmento. Tuttavia, la concorrenza non dorme: giganti come Volkswagen, Tesla e Kia sono già al lavoro su vetture simili, preannunciando una lotta accesa per la supremazia elettrica.

Stellantis, nata dalla fusione di PSA e FCA, ha sempre avuto una chiara visione del futuro elettrico. La Citroen e-C3 è solo l’ultimo esempio del suo impegno in questa direzione. Ma andiamo un po’ indietro nel tempo e vediamo come questo colosso dell’automotive si è evoluto nel panorama elettrico.

La sperimentazione elettrica di citroen

Prima della e-C3, Citroen aveva già fatto parlare di sé con la e-Mehari, un’auto completamente elettrica con un design audace e colorato, ideale per le giornate estive al mare. Anche se non ha raggiunto numeri da record in termini di vendite, la e-Mehari ha rappresentato un esperimento interessante nel campo delle auto elettriche leggere e senza fronzoli.

Un altro modello degno di nota è la Citroen Ami, una microcar 100% elettrica progettata principalmente per il trasporto urbano. Con un prezzo estremamente competitivo e dimensioni ridotte, l’Ami è l’ideale per chi cerca una soluzione pratica ed ecologica per muoversi in città.

Con la Citroen e-C3, Stellantis conferma il suo impegno nel campo della mobilità elettrica, offrendo una vettura accessibile dal design moderno e prestazioni elevate. L’Europa si prepara a un futuro sempre più sostenibile, grazie a modelli come questi che rendono l’elettrico una scelta più conveniente per tutti.