Come cambiare gomma auto in meno di 15 minuti!

Come cambiare gomma auto in meno di 15 minuti!
Come cambiare gomma auto

Nel mondo dell’automotive, la capacità di come cambiare gomma di un’auto in maniera efficiente e sicura è una competenza essenziale per ogni automobilista. Un pneumatico forato o danneggiato può capitare in qualsiasi momento, e saper intervenire autonomamente consente di ridurre i tempi di attesa e riprendere il viaggio con minore stress. Il processo richiede attenzione e la seguente guida fornirà tutte le istruzioni necessarie per eseguire questa operazione.

Come cambiare gomma auto! Preparazione e sicurezza

Prima di intraprendere qualsiasi attività legata al cambio della gomma, la sicurezza è l’aspetto più importante. È fondamentale accostare l’automobile in un luogo sicuro, lontano dal flusso del traffico e su una superficie piana. Inoltre, è necessario accertarsi che il veicolo sia in “posizione P” (parcheggio) se dotato di cambio automatico, oppure in prima marcia o retro se con cambio manuale. Il freno di stazionamento deve essere attivato per prevenire qualsiasi movimento imprevisto del veicolo.

Attrezzatura necessaria

Per procedere con il cambio della gomma, è indispensabile avere a disposizione alcuni strumenti: una chiave per dadi, un cric, e naturalmente una ruota di scorta. Questi attrezzi sono solitamente forniti con il veicolo al momento dell’acquisto e si trovano nel vano bagagli. È importante verificare la loro presenza e funzionalità periodicamente.

Allentamento dei dadi

Prima di sollevare l’auto con il cric, è necessario allentare leggermente i dadi della gomma danneggiata. Questo passaggio è cruciale perché tentare di svitare i dadi quando la ruota è sollevata da terra può causare instabilità e rendere l’operazione pericolosa. Utilizzando la chiave per dadi, si applica forza in senso antiorario per allentare ciascun dado, senza però rimuoverli completamente.

Sollevamento del veicolo

Una volta allentati i dadi, si posiziona il cric sotto il veicolo. I veicoli sono dotati di specifici punti dove collocare il cric, solitamente indicati sul manuale di uso e manutenzione o direttamente sulla carrozzeria con un simbolo o una tacca. È fondamentale usare solo questi punti designati per evitare danni alla struttura del veicolo. Con movimenti lenti e controllati, si solleva il veicolo fino a che la gomma danneggiata sia completamente sollevata da terra.

Rimozione della gomma danneggiata

Dopo aver sollevato il veicolo, si rimuovono completamente i dadi. È consigliabile posizionarli in un luogo sicuro per evitare di perderli. Successivamente, si estrae la ruota danneggiata con cautela, facendo attenzione a mantenere il controllo in quanto il peso della ruota può essere significativo.

Installazione della nuova gomma

Con la gomma danneggiata rimossa, si procede con l’installazione della ruota di scorta. Si allinea la ruota con i perni e la si spinge delicatamente fino a farla aderire completamente al mozzo. A questo punto, si riavvitano i dadi a mano, assicurandosi che la ruota sia ben fissata.

Abbassamento del veicolo e serraggio finale dei dadi

Il passaggio successivo è abbassare il veicolo rimettendo a terra la gomma sostituita. Una volta rimosso il cric, si procede con il serraggio finale dei dadi. Questa operazione deve essere fatta seguendo una sequenza incrociata per garantire un serraggio uniforme e sicuro. Si applica forza sulla chiave per dadi in senso orario, serrando ogni dado con la massima forza possibile.

Controllo e pulizia

Dopo il serraggio, è importante effettuare un controllo finale per assicurarsi che la gomma di scorta sia montata correttamente. Si verifica che i dadi siano ben stretti e che la gomma non presenti movimenti anomali. È altresì fondamentale riporre tutti gli attrezzi utilizzati e la gomma danneggiata nel vano bagagli.

Raccomandazioni post-cambio

Una volta cambiata la gomma, si raccomanda di recarsi presso un gommista o un’officina autorizzata per eseguire una verifica professionale del montaggio e, se necessario, riparare o sostituire la gomma danneggiata. Inoltre, è importante ricordare che la ruota di scorta, specialmente se di tipo “salvaspazio”, è intesa per un utilizzo temporaneo e a velocità limitate, come indicato nel manuale del veicolo.