Bloodborne: l’oscura gemma dimenticata delle vendite PlayStation!

Bloodborne: l’oscura gemma dimenticata delle vendite PlayStation!
Bloodborne

Nel meraviglioso mondo dei videogiochi, poche storie sono così avvincenti come quella di “Bloodborne”. Questo titolo di FromSoftware, lanciato nel lontano 2015, ha da sempre conquistato i cuori di una nicchia di giocatori appassionati. Ma cosa sappiamo davvero sulle vendite di questo oscuro capolavoro?

Le cifre ufficiali, riportate nell’ultimo rapporto finanziario di Sony, non esaltano Bloodborne come un vero e proprio successo di vendite. Il gioco è stato rilasciato su PS4 il 26 marzo 2015, riuscendo a piazzare un milione di copie in soli undici giorni. Tuttavia, questi dati sembrano fermarsi al 5 aprile 2015, senza ulteriori aggiornamenti. A prima vista, sembra che Bloodborne non abbia raggiunto il successo commerciale di altri titoli, ma bisogna sottolineare che ha ottenuto il plauso unanime della critica.

Un particolare intrigante emerge da un post sul PlayStation Blog datato settembre 2015, in cui si parla di due milioni di copie vendute di Bloodborne. La domanda sorge spontanea: perché Sony non ha incluso questa cifra nel suo rapporto finanziario? Anche se fosse vero, i numeri di Bloodborne sono lontani dai 17 milioni di copie vendute di Elden Ring in pochi mesi, segno del cambiamento nel panorama dei giochi Souls-like.

Bloodborne si distingue come il gioco più datato nell’elenco di Sony, con titoli più recenti che hanno venduto molto di più in periodi più brevi. Uncharted 4, uscito il 10 maggio 2016, ha venduto 2.7 milioni di copie in soli sette giorni.

Le attuali esclusive PlayStation hanno dimostrato la loro grandezza: Marvel’s Spider-Man 2 ha venduto cinque milioni di copie in soli dieci giorni, mentre God of War Ragnarok ha raggiunto 5.1 milioni di copie in soli cinque giorni, su due piattaforme (PS4 e PS5).

Nonostante le cifre non eccezionali, Bloodborne è diventato un autentico fenomeno, con una base di fan devota che continua a mendicare un seguito. I giocatori non smettono di chiedere un Bloodborne 2, anche se Sony e FromSoftware sembrano restare in silenzio su questo fronte. Potrebbe essere il momento di considerare un remake o una remaster per il decimo anniversario del gioco? Il futuro di Bloodborne rimane un mistero, ma l’entusiasmo dei fan è più vivo che mai.

In effetti, Bloodborne si è dimostrato molto più di una semplice statistica di vendita. Il suo impatto va ben oltre i numeri, radicandosi in un’esperienza di gioco unica e affascinante che ha catturato l’immaginazione di migliaia di giocatori. Il suo status di culto è evidente nei numerosi forum online, nelle discussioni appassionate e nelle richieste incessanti di un sequel.

La strada verso il futuro di Bloodborne è avvolta nell’incertezza, ma l’idea di un remake o di una remaster per celebrare il decimo anniversario del gioco è affascinante. Nel frattempo, i fan rimangono in trepidante attesa, pronti a immergersi nelle tenebre di Yharnam non appena si farà luce sul destino di questo oscuro capolavoro.